Profili di illegittimità nelle procedure della Sessione Straordinaria per l’assegnazione posti concorso SSM 2019

06 novembre 2019

Come è noto, in relazione al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione medica, da quest’anno (Concorso SSM 2019), è stata prevista una c.d. sessione straordinaria per l’assegnazione delle sole borse assegnate in precedenza sulle quali i candidati non hanno poi perfezionato l’immatricolazione.

A tale sessione possono partecipare, per espressa previsione del suindicato art. 10 del Bando, tutti i candidati, anche già risultati assegnatari di un posto ed immatricolati: “I posti in riassegnazione sono, pertanto, rimessi in scelta in favore di tutti i candidati inseriti nella graduatoria di merito di cui al precedente articolo 9, comma 4 - ivi compresi i candidati già immatricolati e quelli decaduti dalla procedura degli scaglioni di scelta o decaduti dal posto assegnato per mancato perfezionamento dell’immatricolazione”.

Ebbene, le procedure di tale sessione straordinaria (iniziate nel mese di ottobre ed ancora in essere), si stanno svolgendo secondo una metodologia palesemente illegittima, con evidenti problematiche di coordinamento, nell’ambito dei vari scaglioni, tra le borse rinunciate (dai candidati già assegnatari di un posto) e quelle che risulterebbero messe a disposizione in favore di coloro i quali aspirano all’assegnazione di una di queste.

In sostanza, risulterebbe la permanenza di svariate borse, anche per scuole di grande interesse (Pediatria, Anestesia, Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, ecc.).

Quindi, se prima facie, tale contorto meccanismo degli scaglioni e della sessione straordinaria doveva servire a ridurre la presenza di posti non coperti e vacanti, in realtà ed in concreto – complice l’assenza di un termine preciso di chiusura della graduatoria – vi saranno, di certo, numerose borse non coperte e non assegnate, probabilmente anche in misura superiore agli anni scorsi.

Per fattispecie del tutto analoghe, negli ultimi concorsi SSM 2017 e SSM 2018, lo Studio Legale Pellegrini Quarantotti ha ottenuto l’accoglimento dei ricorsi presentati alla Giustizia Amministrativa, con iscrizione diretta alla scuola di specializzazione di interesse dei singoli ricorrenti (ad esempio: Pediatria, Oftalmologia, Ginecologia, ecc.).

Per richiedere maggiori informazioni sulla possibilità di procedere con un ricorso avverso il mancato accesso alla Scuola di Specializzazione per il Concorso SSM 2019 è possibile inviare una email, con i propri recapiti, a segreteria@studiolegalepellegriniquarantotti.it o cliccando qui compilando l’apposito form.

Archivio news

 

Categorie

News dello studio

nov6

06/11/2019

Profili di illegittimità nelle procedure della Sessione Straordinaria per l’assegnazione posti concorso SSM 2019

in Specializzazioni Mediche

Come è noto, in relazione al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione medica, da quest’anno (Concorso SSM 2019), è stata prevista una c.d. sessione straordinaria

ott11

11/10/2019

Concorso Medicina 2018/2019. Il Giudice Amministrativo ordina l’iscrizione in sovrannumero a Medicina

Concorso Medicina 2018/2019. Il Giudice Amministrativo ordina l’iscrizione in sovrannumero a Medicina

in Ricorsi Accolti

Con plurimi provvedimenti, il Consiglio di Stato, Sezione VI, ha accolto gli appelli cautelari presentati dallo Studio Legale Pellegrini Quarantotti e ha ammesso diverse decine di studenti ai corsi di

set20

20/09/2019

Medicina, Odontoiatria e Professioni Sanitarie: immatricolazioni senza test ad anno successivo al primo

Medicina, Odontoiatria e Professioni Sanitarie: immatricolazioni senza test ad anno successivo al primo

in Test Numero Chiuso

La giurisprudenza amministrativa degli ultimi tempi – anche su contenziosi patrocinati dallo Studio Legale Pellegrini Quarantotti – ha ormai riconosciuto la possibilità per gli studenti