Ricorso Test medicina 2017. L’Avv. Pellegrini Quarantotti illustra i profili di illegittimità del concorso.

Ricorso Test medicina 2017. L’Avv. Pellegrini Quarantotti illustra i profili di illegittimità del concorso.

19 ottobre 2017

Il concorso per l’accesso a medicina ed odontoiatria, relativo all’anno accademico 2017/2018, ha presentato diversi profili di illegittimità.

Per tale ragione, quest’anno, lo Studio Legale Pellegrini Quarantotti – anche in virtù dei provvedimenti favorevoli ottenuti negli anni precedenti – si occuperà di presentare ricorsi in forma individuale o collettiva per gli studenti esclusi dalle facoltà a numero chiuso.

Saranno oggetto di specifiche censure le diverse criticità riscontrate nella selezione di quest’anno, alcune di esse, peraltro, già oggetto di accoglimento negli anni passati in fattispecie del tutto simili, con conseguente immatricolazione in sovrannumero dei ricorrenti.

In particolare, verrà contestato:

- il sistema di abbinamento della prova alla scheda anagrafica a mezzo di etichette autoadesive che determina evidenti profili di violazione dell’anonimato e di mancata certezza della paternità della prova;

- l’illegittimo meccanismo di funzionamento della graduatoria, sia in riferimento alla conferma di interesse (con tempistiche ridotte) e permanenza di posti vacanti (anche in relazione al contingente riservato agli studenti extracomunitari);

- l’illegittima somministrazione dei quesiti di logica, in quanto non previsti dalla Legge n. 264/1999 (che regolamenta l’accesso alle facoltà a numero chiuso);

- la somministrazione di alcuni quesiti formulati in modo non corretto (alcuni di essi presentano più di una risposta corretta);

- l’illegittima (inferiore) determinazione del contingente di posti disponibili per l’anno accademico 2017/2018 per molti dei corsi di laurea a numero chiuso;

- le numerose irregolarità verificatesi in occasione dello svolgimento della prova presso le diverse sedi di Università (le note vicende (penali) di Napoli; l’utilizzo di penne oltre il tempo previsto per la prova; l’utilizzo di cellulari; l‘inizio dell’espletamento della prova in ritardo di orario presso alcune sedi di concorso; ecc.).   

Per l'anno accademico 2016/2017, lo Studio Legale Pellegrini Quarantotti - grazie all’adozione di una specifica strategia difensiva (diversa rispetto ad altri Studi) e con l’individuazione di specifiche motivazioni di ricorso - è stato l’unico Studio Legale in Italia ad avere fatto immatricolare centinaia di ricorrenti ai corsi di laurea in medicina ed odontoiatria.

Per approfondimenti sui pronunciamenti favorevoli dello scorso anno, si rimanda ad alcuni provvedimenti di accoglimento: Decreto TAR Lazio n. 6866/2016 del 3 novembre 2016Ordinanza Consiglio di Stato n. 1602/2017 del 13 aprile 2017Decreto Consiglio di Stato n. 1038/2017 del 30 marzo 2017.

Per informazioni sui ricorsi ai test di ingresso alle facoltà a numero chiuso 2017 è possibile inviare una email, con i propri recapiti, a segreteria@studiolegalepellegriniquarantotti.it o cliccando qui e compilando l'apposito form.

Archivio news

 

Categorie

News dello studio

ott8

08/10/2020

Bufera sul concorso Specializzazioni Mediche 2020: il MIUR non pubblica la graduatoria e ammette la presenza di domande sbagliate

Bufera sul concorso Specializzazioni Mediche 2020: il MIUR non pubblica la graduatoria e ammette la presenza di domande sbagliate

in Specializzazioni Mediche

Nelle ultime ore sono emerse gravissime criticità in merito alla regolarità del Concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione medica 2020 (Concorso SSM 2020), svoltosi lo

ott1

01/10/2020

Ammissione Medicina 2020: news e info per il ricorso al test

Ammissione Medicina 2020: news e info per il ricorso al test

in Ricorsi Medicina

Il 29 settembre scorso sono state pubblicate le graduatorie relative al concorso per l’accesso a medicina ed odontoiatria. L’Avv. Cristiano Pellegrini Quarantotti – in una recentissima

set26

26/09/2020

Immatricolazioni al secondo anno di Medicina senza test: sì della giustizia amministrativa

in Informazioni

Si sta sempre più consolidando l’orientamento della giurisprudenza amministrativa riguardo le iscrizioni al secondo anno di medicina (ma anche di odontoiatria dei corsi di laurea delle professioni